Le residenze universitarie (chiamate in Francia Cités-U) sono gestite da enti pubblici.

I CROUS (Centri Regionali delle Opere Universitarie e Scolari – Centres Régionaux des Œuvres Universitaires et Scolaires) gestiscono le residenze universitarie che sono collocate nei campus o in città. L’assegnazione dell’abitazioni rispondono a criteri molto rigidi.
Le residenze CROUS sono senz’altro la formula più economica: i canoni mensili sono compresi tra i 120 € per una camera singola e i 350€ per un monolocale. Purtroppo queste abitazioni sono poco numerose e generalmente vengono assegnate agli studenti titolari di una borsa di studio erogata dal governo francese.
Diverse università hanno peraltro stipulato accordi con i CROUS, che consentono loro di prenotare alcune camere per gli studenti stranieri che partecipano a programmi di scambio o di cooperazione. Alcuni istituti prenotano inoltre camere a studenti stranieri iscritti al secondo anno di master o di dottorato. Se rientrate in uno dei due casi, informatevi presso il vostro istituto o l’ente che eroga la vostra borsa di studio.
In tutti gli altri casi, le possibilità di ottenere un alloggio nella residenza CROUS sono molto ridotte. Potete in ogni modo presentare una richiesta presso il CROUS dopo il vostro arrivo, a volte avvengono delle disdette durante l’anno.


Nelle residenze universitarie
Canone: Da 120 a 350 € mensili in base al tipo di alloggio
Cauzione una mensilità
Garante: Con obbligo di residenza nell’Unione Europea
Sistemazione temporanea di breve durata: Non prevista: il contratto è obbligatoriamente stipulato per 9 mesi per una stanza e per 12 mesi per un monolocale, tranne durante il periodo estivo.
Prenotazione a distanza: non prevista
Contributo per l’affitto (ALE): possibile.