Rappresenta la formula che offre maggiore indipendenza

Questo tipo di struttura permette di scegliere il luogo e il tipo di alloggio e permette ad esempio di godere dell’intrattenimento e del divertimento al centro città. Adatta per gli studenti abbastanza autonomi e già ben integrati socialmente.

L’affitto di un alloggio avviene direttamente con il privato o tramite agenzie immobiliari.

Se si affitta attraverso un agente immobiliare, è necessario pagare una tassa per un importo pari a poco meno di un mese d’affitto. Gli alloggi possono essere affittati vuoti o arredati. In generale sarà difficile se non impossibile, a meno che non abbiate un contatto in loco, trovare un’abitazione prima del vostro arrivo in Francia.

Una volta sul posto è possibile ricevere assistenza nella ricerca tramite l’ufficio del vostro istituto che si occupa della sistemazione o tramite l'ufficio d’accoglienza degli studenti stranieri, presente in numerose città universitarie.

Di solito il contratto di locazione ha validità di un anno. E' possibile disdire prima della data di scadenza del contratto, a condizione di dare tre mesi di preavviso per un alloggio vuoto o un mese per un appartamento arredato.

L'obbligo di trovare una fideiussione è spesso problematico. In alcune città o regioni, istituzioni ed enti locali hanno introdotto dei dispositivi che sostituiscono tale garanzia.

Si possono trovare annunci privati presso l’ufficio alloggi del vostro istituto, presso l’ufficio d’accoglienza degli studenti stranieri della città o del CROUS.

Alloggio condiviso:”Colocation”
Questa formula offre un'alternativa che sta crescendo sempre di più. La “condivisione” consiste nel dividere un appartamento o una casa con altri studenti. Spesso è più conveniente che affittare individualmente e può agevolare l'incontro tra studenti francesi ed altri studenti.

Ogni inquilino può ricevere un’indennità per l’alloggio, a condizione che i nomi compaiano nel contratto d'affitto.

Per l’affitto nel settore privato
Canone: l’affitto varia molto secondo la qualità delle abitazioni, la posizione ed i servizi offerti. A Parigi, l’affitto mensile ammonta ad almeno 20€ al metro quadro, in media, gli affitti sono generalmente più bassi in altre città.
Cauzione: una mensilità.
Garante  Garante con obbligo di residenza sul territorio francese. 
Questo tipo di contratto di locazione richiede la presentazione di una documentazione a garanzia del pagamento del canone. Il reddito mensile deve in genere essere superiore di tre volte la somma richiesta per l'affitto. In alcuni casi (per i borsisti del governo francese ed impiegati), lo Stato può anticipare il deposito della cauzione e farsi garante per il pagamento dell'affitto e delle spese condominiali.

Prenotazione a distanza: a condizione di accordarsi con il proprietario e di versare una certa somma per garantire la prenotazione. Di solito è molto difficile e poco raccomandabile perché si può correre il rischio di perdere il deposito di garanzia in caso di disdetta.

Contributo per l’affitto (ALE): possibile se l’alloggio risponde alla normativa richiesta (almeno 9m2).