Gli studenti stranieri possono aprire un conto in banca sia di tipo "non residenti" (in euro o altra valuta) sia di tipo "residenti" (anche in euro o altra valuta) se la durata del soggiorno è giustificata.

Per facilitare le operazioni di apertura conto (a volte anche prima dell’arrivo in Francia) e il trasferimento di denaro, può essere utile chiedere alla vostra banca se è già associata ad una rete francese.

Il RIB (coordinate bancarie), rilasciato su richiesta dalla banca, è spesso necessario per qualsiasi pagamento o prelievo dal vostro conto (pagamento degli stipendi, bollette, autorizzazione di addebito diretto delle fatture).

Le principali carte di credito (Visa e Mastercard) sono accettate dalla maggior parte dei commercianti francesi, spesso già per un importo a partire dai 15 €. I bancomat si trovano ovunque. I pagamenti in contanti sono effettuati esclusivamente in euro.

In Francia gli assegni si usano sempre meno e i commercianti francesi accettano raramente gli assegni che si appoggiano su banche straniere.