Il sistema universitario francese prevede due tipi di controllo delle conoscenze: il "contrôle continu" ed il "contrôle final".
  • Il  "contrôle continu":

Il "contrôle continu" (le verifiche in itinere) permettono di convalidare le conoscenze acquisite con brevi prove distribuite durante tutto l’anno in ogni materia insegnata.

  • Il "contrôle final" o i "partiels":

Il "contrôle final" o i "partiels" (gli esami) raggruppano il controllo delle conoscenze per l’insieme delle materie. Si tratta in questo caso di un esame completo suddiviso in due sessioni all’anno (solitamente una sessione invernale a gennaio e una sessione estiva a maggio-giugno): ogni sessione ha una durata di alcuni giorni.

Non è possibile rimandare o ripetere più volte un esame. Se l'esame non viene superato, una sessione detta "di recupero" è organizzata o a fine giugno o a inizio settembre, secondo il calendario di ogni facoltà.

All’università i corsi vengono di solito organizzati in moduli (gruppi coerenti di materie): il diploma contiene “N” moduli: alcuni sono obbligatori, altri opzionali. Una volta ottenuto il modulo è definitivamente acquisito.