In Francia, gli studi di medicina si svolgono all’università e nei Centri Ospedalieri Universitari (Centres Hospitaliers Universitaires - CHU). Sono divisi in tre cicli.

Dal 1° al 2° anno: 1° ciclo
      1° anno: PACES (Première Année Commune aux Etudes de Santé)
      2° anno: PCEM2 (Premier Cycle des Etudes Médicales - 2ème année)

Dal 3° al 6° anno: 2° ciclo
      3° anno: DCEM1 (Deuxième Cycle des Etudes Médicales - 1ère année)
      4°, 5° e 6° anni: DCEM 2, 3, 4 (Deuxième Cycle des Etudes Médicales - 2ème, 3ème et 4ème années) : externat (esternato)

Dal 7° al 9°/11° anno: internat (internato)

Dal 1° al 2° anno: 1° ciclo

  • 1° anno: PACES (Première Année Commune aux Etudes de Santé)

Il 1° anno è comune agli studi di Medicina, Farmacia, Odontoiatria ed Ostetricia. In Francia non esiste un test di ammissione all’inizio dell’anno accademico come in Italia, ma è previsto un concorso (a numerus clausus) nel corso del primo anno ed è suddiviso in due parti: la prima parte è prevista alla fine del primo semestre (verso dicembre/gennaio) e la seconda parte alla fine del secondo semestre (verso maggio). Ovviamente questo concorso riguarda le materie che sono state studiate durante l’anno: Chimica, Biologia, Embriologia, Istologia, Anatomia, Farmacologia, Scienze umane e sociali...

È possibile ripetere il primo anno solo una volta e quindi preparare il concorso solo due volte. In media il 15-20% degli studenti lo supera e passa al secondo anno. Ecco una classifica delle facoltà di Medicina francesi secondo la percentuale di riuscita al concorso: www.letudiant.fr/etudes/fac/medecine-le-classement-des-facs-pour-reussir-pcem1-14474.html.

NB: Modalità di accesso al 1° anno di medicina
Per accedere al 1° anno di Medicina in Francia bisogna essere iscritti all'ultimo anno di scuola superiore o aver conseguito l’Esame di Stato (preferibilmente scientifico), e avere una buona padronanza della lingua francese (almeno livello B2). Bisogna inoltre iscriversi prima del 20 marzo su www.admission-postbac.fr o presso l’Università scelta (per gli studenti europei), o fare una “demande d’admission préalable” prima del 22 gennaio (per gli studenti extracomunitari).
Per saperne di più: www.italie.campusfrance.org/node/287434#1

  • 2° anno: PCEM2 (Premier Cycle des Etudes Médicales - 2ème année)

Il 2° anno approfondisce la formazione del primo anno e porta al conseguimento del Diploma di Formazione Generale in Scienze Mediche (Diplôme de Formation Générale en Sciences Médicales - DFGMS). Gli studenti devono inoltre seguire uno stage infermieristico della durata di quattro settimane in una struttura ospedaliera.

Dal 3° al 6° anno: 2° ciclo

  • 3° anno: DCEM1 (Deuxième Cycle des Etudes Médicales - 1ère année)

Il 3° anno di Medicina (o 1° anno del 2° ciclo) approfondisce la formazione del 1° ciclo e prevede lo studio di nuove discipline come la Semiologia clinica, la Diagnostica per immagini, le lingue straniere, l’Informatica e la Giurisprudenza.

  • 4°, 5° e 6° anni: DCEM 2, 3, 4 (Deuxième Cycle des Etudes Médicales - 2ème, 3ème et 4ème années) : externat (esternato)

L’esternato non consiste solo nello studio teorico della Medicina (in particolare della patologia, della terapeutica e della prevenzione), ma soprattutto nello svolgimento di stage in ospedale (quattro stage all’anno in reparti diversi). Sotto la responsabilità dei medici e degli interni, lo studente può curare pazienti usufruendo di un contratto a tempo determinato che prevede una remunerazione compresa fra 100 e 300€ al mese.

Dal 7° al 9°/11° anno: internat (internato)

L’internato consiste nella successione di stage semestrali in ospedale sotto la responsabilità di un medico “senior”. Lo studente è considerato un professionista autorizzato a prescrivere. Percepisce uno stipendio mensile compreso fra 1300 ed 2000€ lordi, ai quali bisogna aggiungere le guardie (112€ a guardia nel 2011). 

NB: Modalità di accesso all’internato

Per accedere all’internato lo studente deve superare un concorso alla fine del 6° anno: l’Examen Classant National o Epreuves Classantes Nationales (ECN). Secondo la classifica ottenuta al termine di questo concorso egli sceglie l’ospedale e i reparti in cui svolgerà l’internato e anche una delle 11 specializzazioni seguenti: Anestesia-Rianimazione, Biologia medica, Ginecologia medica, Ginecologia-Ostetrica, Medicina generale, Medicina del lavoro, Pediatria, Psichiatria, Sanità pubblica, Specialità chirurgica (Oftalmologia, Stomatologia, Otorinolaringoiatria...), specialità mediche (Oncologia, Neurologia, Pneumologia...).

Gli europei iscritti al 6° anno di Medicina in Italia possono presentarsi al test di ammissione all’ECN. Per iscriversi a questo concorso devono inviare un dossier all’ente che lo organizza: il Centre National de Gestion (CNG). Il dossier comprende un modulo da compilare, scaricabile sul sito internet del CNG, un attestato di iscrizione al 6° anno di Medicina in Italia (in Francese) ed una copia della carta d’identità.

Gli extracomunitari iscritti al 6° anno di Medicina in Italia non possono presentarsi all’ECN, neanche a quello a titolo straniero (“ECN à titre étranger”). Quest’ultimo è esclusivamente rivolto agli extracomunitari che studiano Medicina nel loro Paese di origine e che si impegnano a tornarvi dopo aver finito l’internato in Francia.