Cercare un lavoro

Étudiants

Esistono molte possibilità alla fine del percorso di studi per gli stranieri laureati in Francia alla ricerca di un lavoro. Non sempre è necessario un permesso di soggiorno temporaneo: dipende infatti dalla nazionalità.

Rimanere in Francia alla fine degli studi e cercare lavoro

Studenti europei

Gli studenti stranieri originari di un paese dell’Unione europea, dello Spazio economico europeo o della Svizzera possono rimanere in Francia per cercare un lavoro al termine degli studi.

Studenti non-europei

Per rimanere in Francia dopo aver ottenuto la laurea, gli studenti non europei devono avere un’offerta di lavoro o un contratto professionale e una retribuzione pari almeno a una volta e mezzo il salario minimo legale in Francia (2 220 euro lordi al mese nel 2017).

Senza un’offerta di lavoro, un laureato straniero non europeo può richiedere un’autorizzazione provvisoria di soggiorno (Autorisation Provisoire de Séjour, APS) della durata di dodici mesi, non rinnovabile, per il tempo necessario a trovare un lavoro in Francia. Per ottenerla, bisogna possedere un titolo di licence professionelle o di livello magistrale o avere un progetto imprenditoriale.

Gli studenti originari di paesi che hanno stipulato accordi bilaterali con la Francia godono di condizioni particolari per il rilascio dell’APS (Senegal, Gabon, Benin, Tunisia, Repubblica di Mauritius, Capo Verde, Burkina Faso, Repubblica del Camerun, Macedonia, Montenegro, Serbia, Libano, India). Consulta il sito del Ministero dell’Interno o contatta la struttura Campus France del tuo paese d’origine per avere informazioni precise sulla tua situazione.

 

Qualche consiglio pratico per la ricerca di lavoro in Francia

Prima di cominciare la tua ricerca di lavoro in Francia, individua il tipo di lavoro che cerchi. Prepara poi un curriculum vitae e una lettera di motivazione secondo le convenzioni e i modelli francesi.

Controlla regolarmente i siti di offerte di lavoro e registrati per ricevere degli avvisi via email personalizzati secondo i tuoi criteri di ricerca. Pôle Emploi elenca gli annunci di tutti i siti. Anche il sito dell’APEC li propone: consultalo periodicamente.

Dedica del tempo all’aggiornamento del curriculum e adattalo alle offerte per le quali ti candidi.

Invia candidature spontanee alle aziende che ti interessano, in modo che possano conoscerti.

Presta attenzione alla tua reputazione online e alle informazioni su di te che sono accessibili a tutti. Chi seleziona il personale utilizza sempre di più i social media per farsi un’idea dei candidati che sta per incontrare.

Frequenta i saloni per l’impiego per incontrare i recruiters. Munito di curriculum e di lettera di motivazione, puoi sottoporti a molti colloqui durante la giornata. Dato che avrai poco tempo per convincere, prepara bene le tue argomentazioni.

 

Approfittare dello stage di fine percorso

Spesso obbligatorio per alcuni percorsi universitari, lo stage finale permette di familiarizzare con il mondo professionale e di mettere in pratica le conoscenze e le competenze acquisite durante la carriera universitaria. Se il tuo corso di studi non prevede uno stage obbligatorio, nulla ti vieta di intraprenderne uno: fare uno stage è un ottimo modo per ottimizzare il tuo curriculum, e per sviluppare una rete di contatti professionali che potrai far fruttare in seguito.

Lasciati guidare durante la tua ricerca di un lavoro

Associazioni di ex-studenti, uffici per l’aiuto all’inserimento nel mondo del lavoro (bureau d’aide à l’insertion professionnelle, BAIP), servizi per le relazioni con le aziende, forum di collocamento… molti enti propongono servizi per aiutare i neolaureati a trovare un impiego.

I neolaureati (con quattro anni di formazione universitaria dopo il diploma) possono rivolgersi all’APEC (Association pour l'emploi des cadres). Quest’associazione offre orientamento nella ricerca di un impiego. Altrimenti, prendi confidenza con il Pôle Emploi, organismo che accompagna chiunque sia alla ricerca di un impiego, a prescindere dal suo livello di studi.

Attiva la reti professionali

Rendi noto ai tuoi contatti che stai cercando un impiego e informati sulle aziende che assumono nel tuo settore. I social media professionali come Linkedin ti permettono di rendere disponibile online il tuo curriculum, di costruire e sviluppare la tua rete professionale (ex-compagni, colleghi…) e di rispondere a delle offerte di lavoro.

Le reti di ex-studenti come France Alumni, piattaforma di riferimento degli studenti internazionali laureati in Francia, sono strumenti molto efficienti per trovare un lavoro o per informarti sulle aziende che ti interessano.