IL FUNZIONAMENTO DEL DOTTORATO IN FRANCIA

Étudiants

Il dottorato è un tipo di istruzione universitaria, generalmente fatto in un laboratorio di ricerca ed è organizzato da una delle 270 scuole di dottorato. Questo lavoro è coronato dalla discussione di una tesi davanti ad una commissione.
 

DOTTORATO O TESI?

La parola thèse è spesso confusa con la parola Dottorato.
Il dottorato è il nome del titolo che si ottiene, che è il più prestigioso tra quelli rilasciati dall’università, riconosciuto a livello internazionale. Il periodo di preparazione del dottorato è spesso chiamato thèse; iscriversi en thèse è utilizzato come sinonimo di iscriversi al dottorato.  

La tesi fa riferimento al documento che bisogna redigere e presentare alla commissione per ottenere il titolo di dottorato. Tendenzialmente si dice "faire une thèse" invece di "faire son doctorat", poiché la stesura della tesi rappresenta gran parte del lavoro!

Il dottorato necessita della supervisione di un «Direttore di Tesi» che guiderà lo studente durante tutto il suo percorso. Prima di cominciare il dottorato lo studente dovrà individuare il direttore di tesi che dovrà accettare di seguirlo.
 

DOVE FARE IL DOTTORATO?

Il dottorato si prepara in tutte le università così come nella maggior parte delle Grandes Ecoles di ingegneria, management e perfino d’arte, che generalmente sono associate alle università. Il dottorato è il più importante dei titoli riconosciuti al livello internazionale e si ottiene nel giro di un minimo di tre anni (generalmente per le scienze naturali) fino ad un massimo di sei anni (generalmente per le scienze umane e sociali).

IN UN LABORATORIO DI RICERCA SEGUITO DA UN RELATORE

Il dottorato in scienze esatte si fa in un laboratorio di ricerca a tempo pieno, in interazione costante con i colleghi.


Per le scienze sociali, il lavoro si fa spesso in maniera più individuale, e non è necessaria la presenza quotidiana in un laboratorio di ricerca. Anzi, si può tranquillamente  lavorare da casa, con la possibilità di incontrare regolarmente il direttore di tesi o lavorare presso la biblioteca dell’università o dell’école.

Ogni anno in Francia sono conseguiti quasi 15 000 dottorati: il 46% in materie scientifiche e tecniche, il 20% in biologia e salute, il 20% in scienze umanistiche e il 14% in scienze sociali.

LE SCUOLE DI DOTTORATO

Il dottorato è organizzato da «scuole di dottorato», 270 scuole di dottorato sono collegate ai 2500 laboratori di ricerca pubblica distribuiti sul tutto il territorio nazionale. Ogni scuola di dottorato riunisce più laboratori di ricerca.
Sono le scuole di dottorato ad organizzare e disciplinare le attività dei dottorandi, soprattutto i corsi complementari in metodologia, comunicazione, redazione di articoli scientifici, creazione di imprese, proprietà intellettuali, etc. Questi corsi complementari corrispondono a circa 150h del corso, e sono ripartite per tutta la durata totale del dottorato.

Le scuole di dottorato organizzano anche l’iscrizione al dottorato e organizzano perfino, in collaborazione con il direttore di tesi, il controllo dell’avanzamento del lavoro.
 

REDIGERE E SOSTENERE LA TESI

Oltre alle attività sperimentali o di studio, lo studente deve redigere una tesi, che è un documento di almeno 200 pagine. In essa si possono includere gli articoli che sono stati pubblicati nelle riviste scientifiche. La redazione della tesi dimostra che sono state acquisite un certo numero competenze: capacità di sintesi, senso critico, conoscenze bibliografiche etc.

Una volta redatta, la tesi deve essere validata da due relatori e poi si avrà il diritto a «sostenere» la tesi,  vale a dire discutere l’elaborato davanti ad una commissione. La discussione permette al dottorando di esporre il metodo di ricerca e i suoi risultati prima di discuterne con i membri della commissione. La discussione della tesi è generalmente pubblica. Quest’ultima e la tesi stessa saranno pubblicate dall’università e sul sito www.theses.fr.
 

Image
Scegli il dottorato più adatto a te

I DIVERSI TIPI DI DOTTORATO

Il dottorato semplice


È tra i dottorati più frequenti, da 3 a 6 anni nello stesso laboratorio di ricerca. Si ottiene un titolo francese. L’iscrizione e la discussione della tesi hanno luogo in uno solo istituto, e la tesi è realizzata sotto la direzione di un solo direttore di ricerca.


Il dottorato in codirezione


Fare un dottorato in codirezione significa avere due direttori di tesi. Uno presso il laboratorio principale, presso l’istituto in cui si è iscritti, e l’altro,  generalmente in un altro istituto, in Francia o in un altro paese.

L’iscrizione e la discussione della tesi hanno luogo esclusivamente nell’istituto del direttore di tesi principale, ciò significa che si ottiene il titolo in tale università.
Si tratta di una modalità interessante e facile da attuare, che permette allo studente di realizzare un dottorato nell’ambito di una collaborazione internazionale.


Il dottorato in cotutela


Il dottorato in cotutela è un dottorato in codirezione grazie al quale è possibile conseguire un titolo in ciascuna delle due università d’origine dei direttori di ricerca.

Si svolge presso un istituto francese e un istituto straniero e permette di conseguire due titoli, rilasciati da ogni istituito (e qualquevolta di conseguire un unico diploma congiunto, con il nome dei due istituti).

L’iscrizione è da farsi nei due istituti mediante una convenzione che stabilisce le modalità della cotutela.

Nella convenzione deve essere precisato tutto: in quale dei due istituti si discute la tesi? Chi paga le spese di  trasferimento della giuria?

Ogni anno il dottorando deve iscriversi nei due istituti di riferimento, ma paga una sola iscrizione. Anche questo deve essere specificato nella convenzione di cotutela.
 


Il dottorato in azienda (CIFRE)


Fare il dottorato in impresa è un’ottima opportunità per confrontarsi con il mondo economico. Il dispositivo CIFRE  permette di fare il dottorato in un’azienda collegata con un’università pubblica. In questo caso, analogamente ad una codirezione, il dottorando avrà un direttore di tesi, professore dell’università e un inquadramento in azienda. Il dottorando è stipendiato dall’azienda, che riceve una sovvenzione dallo stato, e ottiene un titolo dall’università.
 


Il dottorato europeo congiunto


Il dottorato europeo congiunto, ou European Joint Doctorate, è stato istituito da Horizon 2020, programma di finanziamento della ricerca e innovazione dell’Unione Europea 2014-2020, nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska-Curie.
Aperto a tutti gli studenti stranieri, permette di beneficiare di un dottorato per tre anni. Tale dottorato si effettua presso tre istituti europei, in tre paesi diversi.

 

PREPARARE UN DOTTORATO IN LINGUA INGLESE

Per le scienze esatte, l’ingegneria e la biologia, non sarà richiesto alcun livello di francese per preparare il dottorato. Gli scambi con il direttore di tesi sono in inglese. Il dottorando può seguire dei corsi di francese durante il suo soggiorno ma la tesi deve essere scritta e discussa in lingua inglese. Solo il riassunto del lavoro di ricerca dovrà essere tradotto in francese.

Per le scienze umanistiche e sociali è spesso richiesto un buon livello di francese (generalmente B1 o B2).  Per quanto riguarda l’economia, il marketing, le scienze politiche, la comunicazione o legge, è possibile redigere la tesi in inglese, ma dipende dagli istituti.